• Come un abito cucito su misura, i nostri progetti software uniscono le potenzialità di tecnologie innovative alle specifiche esigenze del cliente.

    Showcase progetti
  • Analizziamo e razionalizziamo con il cliente i processi e le attività della propria azienda, per poi seguirlo nella scelta delle giuste strategie IT da adottare.

    Le nostre competenze
  • Crediamo nelle potenzialità di un percorso formativo che unisca forti basi teoriche e metodologiche ad una continua applicazione pratica di quanto si apprende.

    Dettaglio dei corsi
  • Progettiamo e sviluppiamo sistemi e progetti basati su dispositivi mobile consumer (iPhone, Windows Phone 7 Series), industriali (Windows CE) e custom (basati su microcontrollori 8/16/32 bit).

    Approfondimenti
 

Innovactive a SMAU Milano 2011

October 25, 2011 17:57 by l.maiorfi

Si è da poco conclusa la partecipazione di Innovactive a SMAU Milano 2011. In questa occasione la nostra società ha presentato due differenti progetti basati su .NET Micro Framework presso altrettanti stand.

Presso la stand di Microarea ed in collaborazione con Proximo, Innovactive ha presentato il dispositivo già in mostra a SMAU Padova 2011, dedicato alla acquisizione dei dati di produzione, in fiera provenienti da un “simulatore” di impianto (realizzato interamente con Lego) che nel caso specifico è costituito da una linea scorrevole infinita sulla quale vengono rilevati e riconosciuti diversi “blocchetti” in base al loro colore.

Il fine ultimo del dispositivo è quello di comunicare i dati che provengono dalla linea, come il conteggio dei pezzi buoni, di seconda scelta e scarti o rilevati da una serie di operazioni “utente”, quali la lettura di badge RFID identificativi o la scansione di codici a barre relativi ad esempio a specifiche fasi di lavorazione riportate in un programma di lavoro, ad un servizio HTTP/REST/JSON esposto appositamente dal software per il controllo di produzione James, sviluppato da Proximo.

Il device presentato comprende la scheda a microcontrollore, un display alfanumerico (pilotato tramite un controller I2C prodotto da ByVac, un lettore RFID seriale prodotto da SeeedStudio, un traslatore di livelli RS-232/TTL prodotto da SureElectronics, un modulo con sensore CMOS prodotto dalla stessa Sure, una scheda ethernet DFRobot basata sul chip WizNET 5100, una scheda a Relay (per l’attivazione del motore del simulatore di linea di produzione) ed una coppia di fotocellule, più un po’ di led diagnostici.

Il firmware che equipaggia il dispositivo comunica periodicamente a James i conteggi effettuati per ciascun colore, l’accesso da parte di un operatore tramite badge RFID e le letture dei codici relativi alle fasi di lavoro, mentre riceve da parte di James dei “comandi” che si riflettono sulla diagnostica (messaggi sul display e stato dei led di allarme) e sullo stato del motore del simulatore di linea (fermo o in moto).

 

Innovactive era inoltre presente presso lo stand Intrac, società del gruppo Arneg, con un progetto dedicato all’implementazione della parte embedded di un nuovo banco cassa per “Self Checkout”. Il progetto è stato sviluppato in partnership con Cocai, che ha sviluppato il software di front-end e l’integrazione con i dispositivi di pagamento. Le informazioni divulgabili sul prodotto sono al momento abbastanza limitate, ma con ogni probabilità sarà possibile vedere in opera il dispositivo sul campo molto presto.


Currently rated 3.8 by 8 people

  • Currently 3.75/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Innovactive a SMAU Padova con un prototipo realizzato con .NET Micro Framework

May 4, 2011 16:52 by l.maiorfi

Grazie alla ospitalità dei “cugini” marchigiani della Proximo, Innovactive è presente a SMAU con un dispositivo, basato sulla scheda FEZ-Panda prodotta da GHI, dedicato alla acquisizione dei dati di produzione provenienti da un “simulatore” di impianto (realizzato interamente con Lego) che nel caso specifico è costituito da una linea scorrevole infinita sulla quale vengono rilevati e riconosciuti diversi “blocchetti” in base al loro colore.

Il fine ultimo del dispositivo è quello di comunicare i dati che provengono dalla linea, come il conteggio dei pezzi buoni, di seconda scelta e scarti, ad es. o rilevati da una serie di operazioni “utente”, quali la lettura di badge RFID identificativi o la scansione di codici a barre relativi ad esempio a specifiche fasi di lavorazione riportate in un programma di lavoro, ad un servizio http/rest/json esposto appositamente dal favoloso software per il controllo della produzione, James, sviluppato da Proximo.

Il device, come potete vedere dalle foto scattate stamattina presso lo stand Proximo (all’interno di quello Microarea), comprende la scheda a microcontrollore, un display alfanumerico (pilotato tramite un controller I2C prodotto da ByVac, un lettore RFID seriale prodotto da SeeedStudio, un traslatore di livelli RS-232/TTL prodotto da SureElectronics, un modulo con sensore CMOS prodotto dalla stessa Sure, una scheda ethernet DFRobot basata sul chip WizNET 5100, una scheda a Relay (per l’attivazione del motore del simulatore di linea di produzione) ed una coppia di fotocellule, più un po’ di led diagnostici.

Il firmware che equipaggia il dispositivo comunica periodicamente a James i conteggi effettuati per ciascun colore, l’accesso da parte di un operatore tramite badge RFID e le letture dei codici relativi alle fasi di lavoro, mentre riceve da parte di James dei “comandi” che si riflettono sulla diagnostica (messaggi sul display e stato dei led di allarme) e sullo stato del motore del simulatore di linea (fermo o in moto).

foto

foto (3)


Currently rated 4.3 by 3 people

  • Currently 4.333333/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5